autoritratto del fotografo David Umberto Zappa al lavoro alla sua scrivania dello studio duzimage per articolo sulle keywords in Wordpress

WordPress e keywords

WordPress, Strumento con la S maiuscola per la gestione dei portfolio online. E le keywords ossia le parole chiave delle foto? Chi ha un sito oggi e non é un programmatore laureato ma lo vuole gestire da solo, conosce, usa ed ama WordPress. Personalmente lo utilizzo circa dal 2006.

Se conosci già molto bene WordPress e soprattutto il pannello metadati dei singoli media, ti consiglio di saltare direttamente alla domanda che pongo in chiusura.

Senza stare a dilungarmi eccessivamente con inutili presentazioni passo subito al punto del discorso: uno dei grandi vantaggi della fotografia digitale sono i metadati inclusi nei file ed editabili praticamente con qualsiasi programma di importazione ed archiviazione delle immagini, dal semplice Photos del Mac, Bridge o Lightroom di Adobe per arrivare fino su in cima alla scala con Capture One Pro. Racchiusi nelle immagini abbiamo tutti i dati exif di scatto, eventuali coordinate GPS, info sul proprietario delle immagini, descrizioni, titoli e keywords.

Queste informazioni, che viaggiano con i nostri file sulla rete tra social e siti personali, sono preziose per tutta una serie di funzioni e due delle più importanti sono la ricerca e l’indicizzazione sui motori di ricerca. Vi sarà capitato di sentire l’acronimo SEO che sta per Search Engine (es. Google) Optimization. Personalmente cerco di stare molto attento, sfruttando svariati plugins di WordPress, ma non sono certo un esperto di SEO quindi non entro eccessivamente nei dettagli.

Quando carichiamo dei media su WordPress, per ciascun file sono disponibili dei campi in cui inserirvi ulteriori informazioni che serviranno appunto ai motori di ricerca per puntare al detto documento o foto. Tra questi campi, soprattutto il campo Alt Text (Testo Alternativo) svolge uno dei ruoli più importanti perché deve fornire informazioni sull’immagine in caso questa non fosse disponibile. Se si rispettano le regole descrittive poste da Google, quest’ultimo sarà in grado di trovare e quindi indicizzare meglio il vostro sito.

Per i miei lavori prettamente fotografici utilizzo Capture One Pro, ma la recente aggiunta al mio sito del servizio di Location Scout, mi ha portato per esigenze tecniche ad incrociare i dati tra Photos del Mac ed il suddetto Capture One. I due programmi comunicano tra loro alla perfezione, infatti, se in Photos svolgo un lavoro preliminare di inserimento keywords (parole chiave) e descrizione della foto scattata con il telefono, queste informazioni verranno correttamente lette, incluse le coordinate GPS, anche da Capture One. Da qui in fine esporto e carico nell’area riservata del mio sito WordPress.
Come per magia anche WordPress legge tutte le informazioni che ho inserito, risparmiandomi un doppio lavoro di SEO. Ad esempio trovo il campo “didascalia” correttamente pre-compilato come in Photo o Capture One e pronto per svolgere la sua funzione nelle retrovie del mio sito comunicando con Google.

Tutta un’infinita serie di plugins di terze parti poi può rendere ancora più efficace ed “immersiva” l’esperienza sia del fotografo che del visitatore del sito stesso.


Ed ecco che ora sono io a porvi una domanda: siete a conoscenza di un plugin che renda disponibili a WordPress le keywords incluse nei metadati?? Permettendo all’utilizzatore del sito di effettuare una ricerca in cui WordPress restituirà tutte quelle immagini contenenti quelle parole chiave?

Attenzione, il modulo di ricerca di WordPress restituisce già tutti i post contenenti tag o testo ricercati, ma non effettua una ricerca incrociata tra i media di questi post riportando le sole immagini in un’unica galleria.

In pratica vorrei che chi visita la sezione di Location Scout possa cercare una singola o serie di immagini sulla base di parole chiave e non tag degli articoli/post/schede delle varie località.

Se siete a conoscenza di un plugin che svolga questa funzione, vi sarei grato se lo poteste condividere tramite commento a questo stesso articolo in modo che anche altri possano godere della vostra soluzione.

Sharing feeds your soul!

Facebook Comments

Share your thoughts